11.11.2020—31.12.2020

Sophie Jung, Elena Radice, Barbara Casavecchia & Cédric Fauq

Arte, Talk, Online

Video del talk ora online
Con auricolari

 

Information

Information

Partecipazione

Dates
11.11.2020
31.12.2020
Location
Online
Category
Arte, Talk
Information

Video del talk ora online
Con auricolari

 

L’artist talk con Sophie Jung, Elena Radice, Barbara Casavecchia e Cédric Fauq è parte della nuova serie di eventi STATE OF MIND/STATO D’ANIMO dell’Istituto Svizzero a Milano.

A partire dall’autunno 2020 ripercorriamo lo stato dell’arte, del mondo e dell’anima attraverso una serie di appuntamenti regolari, tra i quali screening, dialoghi, listening o workshop. STATE OF MIND/STATO D’ANIMO si nutre anche della recente esperienza della pandemia e del lockdown, che ci ha insegnato, tra le altre cose, che leggere apre mondi, che le persone possono essere vicine anche su Zoom, o che prendersi cura di se stessi e degli altri è salvifico. Inoltre, se da una parte questo periodo ci ha ricentrato su noi stessi, dall’altra ha sensibilizzato i nostri occhi a nuovi e rivalutati aspetti della vita: il nostro stato d’animo e lo stato del mondo. Riflettiamo sui temi che ci riguardano e ai quali vogliamo dedicarci; ci interroghiamo sulle cose che possiamo fare e su ciò che vogliamo imparare, ci chiediamo in quale mondo viviamo e a quali condizioni vogliamo lavorare. Siamo convinti che l’arte e la cultura siano fondamentali in questo contesto, in quanto si pongono domande, oltre a fornire spunti di riflessione.

Gli eventi di STATE OF MIND/STATO D’ANIMO si legano al programma espositivo dell’Istituto Svizzero, non senza attingere da altri temi. Il progetto vedrà la partecipazione di artisti e altri attori del mondo dell’arte provenienti non solo dalla Svizzera, ma anche dall’Italia e dal resto del mondo.

“Unsetting”, una documentazione-video binaurale
di Enrico Boccioletti ed Elena Radice

Sophie Jung ha concepito la mostra Unsetting in collaborazione con Elena Radice. Le due artiste, in conversazione con Barbara Casavecchia e Cédric Fauq, parleranno del potenziale delle collaborazioni artistiche, dell’unione di suono e scultura e delle storie che l’albero di Natale in tutù potrebbe raccontare.

Durante il talk verrà trasmesso Unsetting, un video-documento binaurale di Enrico Boccioletti ed Elena Radice (durata: 18’17”). Dotarsi di auricolari.

Sophie Jung (1982, vive a Londra e a Basilea) ha conseguito un BFA presso la Rietveld Academy, Amsterdam, e un MFA presso la Goldsmiths, Londra. Lavora attraverso testo, scultura e performance. È molto attenta a innescare una de-categorizzazione dei concetti e una de-concettualizzazione delle categorie, si augura una alleanza profana, incrocia solidarietà materiale e assemblaggi che sfidano la risoluzione. Nel 2016 e nel 2019 ha vinto lo Swiss Art Award e nel 2018 ha ricevuto il Manor Kunstpreis. Ha esposto, tra gli altri posti, a Lussemburgo, Praga, Zurigo, Los Angeles, Basilea, Londra.

Elena Radice (1987, vive, lavora e pratica a Milano) ha ottenuto un BA in Arti Visive/Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino e un MFA in Nuove Tecnologie dell’Arte/Video&Cinema presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. È stata una studentessa in scambio presso il WORK.MASTER della Haute École des Art et Design a Ginevra. I suoi progetti interessano media diversi, e sono ispirati da un forte interesse verso forme estetiche aperte e dialogiche, profondamente influenzate dalle dinamiche prodotte da internet e dall’economia dell’attenzione. Nel corso degli anni, ha dato inizio a collaborazioni e dialoghi costruttivi con diverse personalità.

Cédric Fauq (1992, basato a Parigi) è curatore al Palais de Tokyo a Parigi. Precedentemente è stato curatore presso Nottingham Contemporary, a cui si è unito nel 2017, e ha curato progetti espositivi (Still I Rise: Feminisms, Gender, Resistance; Sung Tieu: In Cold Print; Grace Before Jones: Camera, Disco, Studio), performance (Okwui Okpokwasili; Steffani Jemison; Lou Lou Lou Sainsbury) e pubblicazioni. È anche uno scrittore che sviluppa progetti indipendenti, ha co-diretto clearview.ltd a Londra (2016-2018), e ha preso parte al team curatoriale della XIII Triennale Baltica (2017-2018).

Barbara Casavecchia è scrittrice, curatrice indipendente ed educatrice basata a Milano, dove insegna all’Accademia di Belle Arti di Brera. Redattrice freelance di Frieze, i suoi articoli e saggi sono apparsi tra gli altri su Art Agenda, Art Review, D/La Repubblica, Flash Art, Mousse, South/documenta 14, Spike, così come in libri d’artista e cataloghi. Nel 2018 ha curato la mostra Susan Hiller. Social Facts, alle OGR, Torino. Nel 2020 è Mentore della Ocean Fellowship, TBA21 Academy, Venezia.

 

 

“Unsetting”, video completo del talk:

SAVE THE DATE
Registrati a questo evento per ricevere una notifica via email

Conferma
* Campo richiesto