24.03.2023‚ÄĒ16.07.2023

A different kind of furs

Arte, Mostra, Roma

ME/VE: 14:00-18:00
GIO: 14:00-20:00
SA/DO: 11:00-18:00
Ingresso: via Ludovisi 48

Dates
24.03.2023
16.07.2023
Location
Roma
Category
Arte, Mostra
Information

ME/VE: 14:00-18:00
GIO: 14:00-20:00
SA/DO: 11:00-18:00
Ingresso: via Ludovisi 48

SULLA MOSTRA

L‚ÄôIstituto Svizzero presenta la prima retrospettiva¬†in Italia della rinomata pittrice Klodin Erb.¬†Con quasi 90 opere, alcune delle quali realizzate appositamente per la mostra, A different kind of furs celebra una delle artiste svizzere pi√Ļ influenti del momento. Presentando diversi lavori, tra cui dipinti di grandi dimensioni, collage, sculture, tessuti e opere video, datati tra il 1999 e il 2023, la mostra ripercorre la pratica artistica di Klodin Erb attraverso una prospettiva non cronologica, ma piuttosto esplorando le connessioni visive tra tutte le opere. Dalla fine degli anni ‚Äô90, la pratica di Klodin Erb ruota attorno al mezzo pittorico in forma libera e sperimentale, combinando temi attuali e atemporali per generare mondi giocosi e fantastici, spesso mettendo in discussione le definizioni di genere¬†e identit√†. La sua pratica emerge anche al di fuori delle tele ed esplora i confini della pittura attraverso diversi formati e materiali. Per questa mostra, l‚Äôartista riflette in particolare sul concetto di pelliccia e sulle sue associazioni. In modo vivace e ironico, utilizza pellicce artificiali cucite su tele, pellicce dipinte e parrucche per offrire una riflessione sulle forme (stereotipate) di identit√† di genere, ma anche come simboli che infrangono queste stesse¬†norme. Influenzata dalla cultura popolare e dal web, oltre che dalla storia dell‚Äôarte, A different kind¬†of furs di Klodin Erb offre una panoramica inedita¬†e approfondita sul vivido universo dell‚Äôartista.¬†

La mostra √® accompagnata da un libro d’artista realizzato in collaborazione con Mousse Publishing, progettato da Teo Schifferli e con contributi di Yasmin Afschar, Jacqueline Burckhardt, Gioia Dal Molin, Kadiatou Diallo, Dorothee Elmiger, Hayat Erdońüan, Tobi M√ľller, Filipa Ramos, Michele Robecchi, Adam Szymczyk e Julian Zigerli.

Curata da Gioia Dal Molin.

Scaricare il testo curatoriale e la mappa della mostra qui.

INFORMAZIONI PRATICHE

Istituto Svizzero
Via Ludovisi 48, Roma
Ingresso gratuito

Orari di apertura:
Mercoledì/Venerdì: 14:00-18:00
Giovedì: 14:00-20:00
Sabato/Domenica: 11:00-18:00

Klodin Erb (1963, Winterthur, Svizzera) √® una delle pittrici svizzere pi√Ļ rinomate del momento. Nei suoi mondi pittorici espressivi e fantastici, l’artista esplora i confini della pittura e contemporaneamente mette in discussione le definizioni di genere e identit√†. Nel tentativo di combinare attualit√† e atemporalit√† nei suoi dipinti, l’artista utilizza varie tecniche per ‘campionare’ prestiti dalla storia dell’arte con motivi del mondo contemporaneo. Klodin Erb vive e lavora a Zurigo ed √® docente presso il Dipartimento di Design e Arte dell’Universit√† di Scienze Applicate e Arti di Lucerna. Le sue opere sono presenti nelle collezioni di diversi musei, tra cui il Kunstmuseum Bern, il Museum zu Allerheiligen Schaffhausen, Kunstmuseum Winterthur, la Kunsthaus Pasquart, Biel/Bienne e molte collezioni private. Recentemente ha tenuto importanti mostre personali presso la Kunsthaus Pasquart, Biel/Bienne; Gluri Suter Huus, Wettingen; Helvetia Art Foyer, Basilea; ed √® stata inclusa in mostre collettive, tra cui¬†Die Augen der Bilder – Portr√§ts von Fragonard bis Dumas, Museum Langmatt, Baden;¬†Docking Station, Aargauer Kunsthaus, Aarau; Un(certain) ground. Aktuelle Malerei in der Schweiz, Kunsthaus Pasquart, Biel;¬†After Bob Ross: Beauty is everywhere, Museum im Bellpark, Kriens.

Per informazioni stampa, contattare press@istitutosvizzero.it.

Ringraziamenti:
Lullin + Ferrari, Zurigo
Collezione d’arte del Cantone di Zurigo
Susanne Annette Fl√ľhler-P√©gard e altre/i prestatori e prestatrici private/i

ART EDUCATION

Nel contesto mostra A different kind of furs di Klodin Erb, l’Istituto Svizzero ha proposto visite e laboratori creativi interamente gratuiti per bambine/i dai 6 ai 12 anni e alle loro famiglie.

La prima fase consiste in una visita animata (40 min), ovvero un percorso partecipato nel quale le/i bambine/i saranno coinvolte/i in brevi esercizi di visione e d’interpretazione dei lavori allestiti. Proseguiranno poi nella fase pratica del laboratorio (40 min), nella quale saranno approfondite, attraverso momenti di esercizio attivo, le idee e le tecniche utilizzata da Klodin Erb. Le/i bambine/i realizzeranno degli elaborati grafico-pittorici che saranno il risultato di una nuova personale visione e una lettura originale dell’esperienza vissuta.

Calendario laboratori:
Sabato 15 aprile H11:00-12:30
Sabato 20 maggio H11:00-12:30
Sabato 10 giugno H11:00-12:30

Per prenotazioni ai workshop scrivere una mail all’indirizzo education@istitutosvizzero.it. (POSTI ESAURITI)
√ą richiesta la prenotazione entro la mattina del giorno precedente all‚Äôincontro.

I laboratori sono organizzati in collaborazione con il centro di ricerca sull’arte contemporanea IUNO e coordinati dall’educatrice e critica d’arte Francesca Campli.