24.06.2024

Swiss Talks #1

Architettura, Talk, Roma/Online

Barbara Buser
con Jacopo Ammendola e Giovanni Romagnoli
H18:30-20:30
Ingresso: via Liguria 20

Dates
24.06.2024
Location
Roma/Online
Category
Architettura, Talk
Information

Barbara Buser
con Jacopo Ammendola e Giovanni Romagnoli
H18:30-20:30
Ingresso: via Liguria 20

Il talk si terrĂ  in inglese e italiano alle H18:30 all’Istituto Svizzero, via Liguria 20, Roma, e online.

Ingresso libero, registrazione necessaria per ottenere i crediti formativi

Per partecipare in presenza registrarsi qui.

Per seguire online registrarsi qui.


 

Swiss Talks #1
SWIM CITY
Il fiume come spazio pubblico

Barbara Buser
con Jacopo Ammendola e Giovanni Romagnoli

Moderazione Francesca Chiorino

Diverse iniziative negli ultimi anni hanno posto il Tevere al centro dei dibattiti che ne riguardano la sua eventuale balneabilitĂ  in termini di sicurezza, igiene, servizi. Oltre frontiera, in diverse cittĂ  della Svizzera, i fiumi sono parte integrante delle strutture di svago urbane, luoghi naturali e balneabili che lambiscono le costruzioni, luoghi di rilevanza sociale che permettono di trascorrere momenti di relax nel cuore della cittĂ .

Barbara Buser, nel suo ruolo di fondatrice dello studio baĂŒburo in situ e curatrice della mostra ‘Swim City’ (Basilea, Swiss Architecture Museum 2019), approfondirĂ  alcune di queste esperienze svizzere e internazionali.

Alla seconda parte della serata si uniranno due progettisti italiani – Jacopo Ammendola e Giovanni Romagnoli – che lavorano sui temi dello spazio pubblico per aprire un confronto sulla situazione romana, sul rapporto natura cittĂ  e anche sul riuso delle aree in funzione della relazione che intrattengono con il fiume.

Swiss Talks. Architettura VS Territorio

Swiss Talks Ăš un ciclo di incontri dedicati agli orientamenti dell’architettura contemporanea in Svizzera, giunto all’ottava edizione.
Tre serate nel corso del 2024 sono volte a indagare le intersezioni tra architettura e territorio: come l’architettura puĂČ far emergere le identitĂ  dei luoghi? L’architettura puĂČ incidere sulla percezione che le comunitĂ  hanno dei propri territori di appartenenza? Lo spazio pubblico puĂČ considerarsi “educante”? Un paesaggista puĂČ contribuire a rafforzare l’identitĂ  di luogo?
Per provare a dare delle risposte ‒ necessariamente non definitive ‒ a questi interrogativi sono coinvolti architetti e paesaggisti che lavorano su tematiche territoriali. A ulteriormente rafforzare il tema centrale, la cittĂ  in cui l’incontro si tiene non Ăš indifferente all’argomento che viene affrontato, bensĂŹ ne condiziona le scelte.

Per questa iniziativa sono stati riconosciuti 2 Crediti Formativi Professionali per Architetti dal CNAPPC

Un progetto di Istituto Svizzero e CasabellaFormazione, a cura di Francesca Chiorino.
In collaborazione con ProViaggi Architettura.

Si ringrazia USM Modular Furniture per il sostegno.

Biografie:

Barbara Buser (1954) si Ăš laureata in architettura al Politecnico di Zurigo nel 1979, ha conseguito un master in architettura al Politecnico di Zurigo e un master in ingegneria energetica alla FHNW Muttenz. Ha lavorato in Africa per dieci anni, poi nel 1996, insieme a Klara KlĂ€usler, ha fondato la prima Bauteilbörse (borsa di elementi costruttivi da riutilizzare) a Basilea e nel 1998 ha co-fondato lo studio di architettura baubĂŒro mitte – in seguito ribattezzato baĂŒburo in situ – insieme a Eric Honegger. Buser Ăš anche fondatrice e partner di Denkstatt, un think-tank specializzato nello sviluppo di progetti in contesti urbani e rurali, del progetto Unterdessen e della piattaforma ingegneristica per la circolaritĂ  Zirkular con oltre 100 collaboratori. Grazie ai numerosi progetti di rigenerazione realizzati nel corso degli anni, nel 2020 ha ricevuto il “Grand Prix Meret Oppenheim” dall’Ufficio federale della cultura insieme a Eric Honegger.

Jacopo Ammendola (1983) Ăš architetto, designer, ricercatore. Dal 2010 Ăš tra i membri fondatori di Orizzontale, collettivo di architetti il cui lavoro attraversa architettura, paesaggio, arte pubblica e autocostruzione. Con Orizzontale promuove progetti di spazi pubblici relazionali, dando forma ad immagini di cittĂ  dismesse o inedite. Dal 2020 fa parte dello staff curatoriale di VUOTO, una piattaforma transmediale che esplora nuovi approcci al design urbano. Ha un dottorato di ricerca in Architettura e dal 2023 svolge attivitĂ  di ricerca e insegnamento presso la Libera UniversitĂ  di Bolzano.

Giovanni Romagnoli (1983) si Ăš laureato alla FacoltĂ  di Architettura Valle Giulia di Roma nel 2010 e nel 2016 ha conseguito un dottorato di ricerca presso l’UniversitĂ  La Sapienza, con una tesi di ricerca intitolata “Romatiberina – La cittĂĄ e la sua stratificazione: una visione per il Tevere”. Giovanni Romagnoli Ăš stato Visiting professor presso Universidade Cidade di San Paolo, in Brasile, ETH di Zurigo e IUAV di Venezia, Adjunct professor presso la Syracuse University in Florence. Dal 2022 ha aperto a Roma, GR*A, uno studio di architettura che comprende un’attivitĂ  galleristica ed espositiva sotto la curatela di Asterisco, un programma multidisciplinare dedicato ad artisti emergenti, in collaborazione con la storica dell’arte e curatrice Greta Voeller.

Francesca Chiorino Ăš curatrice degli Swiss Talks 2024, architetto e redattrice di Casabella.

SAVE THE DATE
Registrati a questo evento per ricevere una notifica via email

Conferma
* Campo richiesto