01.02.2022

Sarah joue un loup-garou

Cinema, Proiezione, Talk, Roma - Casa del Cinema

H18:30

Dates
01.02.2022
Location
Roma - Casa del Cinema
Category
Cinema, Proiezione, Talk
Information

H18:30

L’Istituto Svizzero presenta la proiezione dell’opera prima della sceneggiatrice e regista Katharina Wyss, Sarah joue un loup-garou, presentato in anteprima mondiale alla Settimana Internazionale della Critica a Venezia nel 2017.
Introduzione e Q&A con la regista Katharina Wyss e Giona A. Nazzaro, Direttore Artistico del Locarno Film Festival.

Il lungometraggio sarà proiettato alle H18:30 alla Casa del Cinema di Roma, in Largo Marcello Mastroianni, 1.
Per partecipare registrarsi qui.

‘Sarah joue un loup-garou’, di Katharina Wyss
In francese, sottotitoli in italiano.
In presenza della regista.
Guardare il trailer qui.

Sinossi:

Sul palco la diciassettenne Sarah d√† tutta se stessa. Quando si esibisce c‚Äô√® un attimo in cui sembra trasformarsi completamente nel personaggio che interpreta. Cosa si nasconde dietro una presenza scenica cos√¨ radicale? Un segreto oscuro che tenta di esprimere. Un ambiente familiare claustrofobico. Il bisogno di avere accanto a s√© un fidanzato, un amico, qualcuno in cui confidare. Pi√Ļ il desiderio si fa forte, pi√Ļ Sarah rischia di allontanare le persone che tentano di starle vicino. Alcuni giorni nella vita di una ribelle e la sua lotta incessante per sfuggire alla solitudine.

¬ęIl lungometraggio di debutto della regista svizzera¬†Katharina Wyss,¬†presentato in anteprima al festival di Venezia nel 2017, √® estremamente serio sul teatro e sulla vita degli adolescenti, entrambi spesso liquidati in modo scherzoso¬Ľ¬† Chris Wiegand, The Guardian

L’ingresso √® consentito esclusivamente ai soggetti con certificazione verde COVID-19 per vaccinazione o guarigione (Green Pass rafforzato). All’interno degli spazi √® obbligatorio l’uso di mascherine Ffp2.

Katharina Wyss √® una regista svizzera. Si √® laureata in regia cinematografica presso la German Film and Television Academy Berlin DFFB, dopo un MA in filosofia e storia del cinema presso la Freie Universit√§t Berlin ed ENS e Sorbonne Nouvelle Paris. Il suo lungometraggio Sarah joue un loup-garou (Sarah plays a werewolf) √® stato presentato in anteprima alla Settimana della Critica di Venezia 2017 e ha vinto diversi premi. Tra il 2019 e il 2020 ha insegnato alla German Film and Television Academy Berlin (DFFB) e alla ECAL/√Čcole cantonale d ľart de Lausanne.¬†Il filmmaking di Katharina Wyss si basa su un ľampia ricerca. Per il suo nuovo progetto ha trascorso diverse settimane a Mosca e Lucerna e ha esaminato montagne di documenti negli archivi svizzeri e tedeschi. Dopo la conclusione dell ľindagine documentaria, scolpisce passo dopo passo la storia di finzione a partire dal materiale raccolto.