20.11.2021

Camouflage in the landscape

Arte, Performance, Venezia - Palazzo Trevisan degli Ulivi

H14:30-15:30
Collateral Event of the Biennale Architettura 2021

Dates
20.11.2021
Location
Venezia - Palazzo Trevisan degli Ulivi
Category
Arte, Performance
Information

H14:30-15:30
Collateral Event of the Biennale Architettura 2021

Palazzo Trevisan degli Ulivi
Dorsoduro 810, Venezia

Registrazioni all’indirizzo¬†biennials@prohelvetia.ch¬†fino al 19 novembre 2021 (numero di partecipanti limitato).

Camouflage in the landscape

L’Istituto Svizzero presenta una performance di Davide-Christelle Sanvee, a cura di Gioia Dal Molin (Head Curator Istituto Svizzero).

In che modo la storia dei luoghi e dell’architettura influisce sui nostri corpi e sulla nostra nozione di appartenenza – a un gruppo, a un paese, a uno spazio? Indagando l’invisibilit√† degli individui nello spazio pubblico, Davide-Christelle Sanvee va a caccia di elementi architettonici, comportamentali e gestuali per creare scenografie che circondano completamente i suoi spettatori. Per attivare questi nuovi spazi, utilizza la memoria storica e collettiva cos√¨ come azioni performative costruite intorno a realt√† politiche e sociali. Nel contesto del Salon Suisse, sta sviluppando una nuova performance che, basata sulle peculiarit√† sociali e politiche di Venezia e di Palazzo Trevisan, si manifesta come una sorta di mimetismo nel paesaggio.

L’evento √® presentato nell’ambito del Salon Suisse 2021, dal titolo Bodily Encounters. √ą un evento collaterale ufficiale della Biennale Architettura 2021 organizzato dalla Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia. Offre una serie di conferenze, colloqui, performance ed eventi culturali.

Maggiori informazioni disponibili qui.

Biografie:

Davide-Christelle Sanvee (*1993) √® un’artista performativa che si concentra sugli spazi e sulla messa in scena. Dopo un bachelor in arti visive alla HEAD di Ginevra (2016), ha ottenuto un master al Sandberg Institute di Amsterdam (2019). Il suo lavoro √® stato presentato in tutta la Svizzera ma anche a livello internazionale, tra cui alla Fondation Ricard di Parigi, alla DeSchool di Amsterdam e a Candyland di Stoccolma. Ha vinto lo Swiss Performance Award nel 2019 con la sua performance Le ich dans nicht.

Gioia Dal Molin √® Head Curator presso l’Istituto Svizzero di Roma, Milano e Palermo.

 

Si ricorda ai gentili partecipanti che, nel rispetto delle disposizioni attualmente vigenti, per l’accesso all’evento sarà necessario esibire all’entrata una Certificazione Verde Covid da cui risulti, alternativamente:

  • ‚ÄĘ Avvenuta vaccinazione anti-COVID-19, con attestazione di aver ricevuto la prima dose di vaccino da almeno 15 giorni o di aver completato il ciclo vaccinale;
  • ‚ÄĘ Avvenuta guarigione dal COVID-19, nei 6 mesi precedenti alla data dell‚Äôevento;
  • ‚ÄĘ Effettuazione, nelle 48 ore antecedenti all‚Äôingresso, di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo.