01.04.2016‚ÄĒ06.05.2016

No Hope, No Fear

Group exhibition, Roma

Intro

Dates
01.04.2016
06.05.2016
Location
Roma
Category
Group exhibition

Nel giugno del 2015 Daniel Peterson, un artista che vive a New York, ha tenuto una mostra personale da Taylor Macklin a Zurigo, dal titolo Pave Me A River. In mostra c’erano tre sculture antropomorfe, una serie di materassini antifatica e due immagini a muro: lavori che stimolavano a pensare come il corpo può essere ottimizzato nelle attuali condizioni di lavoro. Da quel momento Peterson ha tenuto una corrispondenza con i membri di Taylor Macklin, che lo hanno invitato a organizzare una mostra nell’Appartamento Suite D/D della Dipendenza dell’Istituto Svizzero di Roma.

No Hope, No Fear, la mostra che Daniel Peterson ha curato per questo progetto, √® il risultato della scambio tra Peterson e gli artisti¬†Rosa Aiello,¬†Marco Barrera,¬†Ian Markell,¬†Emma McMillan,¬†Johann Neumeister,¬†Rose Salane,¬†Eric Schmid¬†e¬†Roger Van Voorhees¬†‚Äď una corrispondenza che a volte √® stata di natura caotica.

Per realizzare il progetto, Daniel Peterson ha viaggiato verso Roma con l‚Äôartista e amica¬†Rose Salane, che realizza una installazione site specific in una delle camera da letto dell‚Äôappartamento, insieme al comunicato stampa per l’Apartment Suite D/D.

In¬†Fade In: A Tracking Shot ‚Äď Taylor Macklin¬†at Istituto Svizzero.