06.11.2019

Chro no lo gi cal

Arte, Performance, Milano

Teatro Out Off
Via Mac Mahon, 16
H20:30

Introduzione

Biografia

Press image

Dates
06.11.2019
Location
Milano
Category
Arte, Performance
Information

Teatro Out Off
Via Mac Mahon, 16
H20:30

 

Con Chro no lo gi cal, la coreografa svizzera Yasmine Hugonnet (Fellow 2019, Palermo Calling),¬† prosegue la sua esplorazione radicale sulle parti pi√Ļ misteriose del corpo, mettendo in campo il concetto del tempo.

La sezione internazionale di¬†Danae Festival si arricchisce nuovamente della presenza della coreografa svizzera¬†Yasmine Hugonnet,¬†con la sua ultima¬†produzione¬†Chro no lo gi cal. Artista radicale, unica nel panorama della performance internazionale, in quest‚Äôultimo lavoro prosegue la sua esplorazione sulle parti pi√Ļ misteriose del corpo umano, mettendo in campo il concetto di tempo in tutte le sue declinazioni possibili e utilizzando anche la tecnica della ventriloquia, da alcuni anni studio e ossessione del suo lavoro. Una danza in cui la mente e il corpo si alternano nella scena dissolvendosi tra riferimenti, evocazioni, posture ed emozioni. In scena, oltre alla Hugonnet, altre due notevoli performer,¬†Audrey Gaisan-Doncel¬†e¬†Ruth Childs.

Al termine dello spettacolo è previsto un incontro con l’artista, condotto da Piersandra Di Matteo, teorica di teatro contemporaneo.

 

 

Yasmine Hugonnet ha lavorato in paesi come Taiwan, Norvegia, Francia, Svizzera. Le sue produzioni sono state programmate a Impuls Tanz, Vienna; Tanzhaus, Dusseldorf; Mladi Levi Festival, Lubiana, Festival Arts Danthé, Parigi, Brigittines International Festival, Bruxelles. Nel 2010 fonda la compagnia Arts Mouvementés a Losanna, e produce alcuni soli tra i quali le Récital des Postures (creazione 2014), selezionato da Journée de la Danse Suisse 2015, Aerowaves 2016, e invitato dal Centre Culturel Suisse a Parigi e al Festival International des Brigittines a Bruxelles. L’artista viene inoltre invitata da Virgilio Sieni a creare il Récital des Postures Extensions per 7 interpreti, per la Biennale College a Venezia.