16.05.2024‚ÄĒ29.06.2024

NYX

Arte, Mostra, Milano

Lun/Ven: 11:00-17:00
Gio: 11:00-20:00
Sab: 14:00-18:00

Dates
16.05.2024
29.06.2024
Location
Milano
Category
Arte, Mostra
Information

Lun/Ven: 11:00-17:00
Gio: 11:00-20:00
Sab: 14:00-18:00

La mostra bipersonale all’Istituto Svizzero a Milano presenta le opere di Maude L√©onard-Contant e Monia Ben Hamouda. Questa collaborazione tra le due artiste √® guidata dal loro comune interesse per i materiali e l’esplorazione dei linguaggi. Spezie profumate, sabbia da modellare, ceramica o metallo si intrecciano nelle loro installazioni, ogni materiale porta con s√© narrazioni che si dispiegano inaspettatamente nel tempo. Il linguaggio √® il loro mezzo di comunicazione, che si addentra nei processi di traduzione, nelle frasi effimere e nelle reinterpretazioni culturali, invitando a riflettere sul multilinguismo e sull’intraducibile. Il titolo, NYX, allude alla dea greca e all’incarnazione della notte, nata dal caos e che ha accompagnato le due artiste nel loro lavoro per la mostra.

Biografie

Maude L√©onard-Contant (1979, Joliette) originaria della regione Lanaudi√®re (Canada/Turtle Island), precedentemente territorio Atikamekw, vive in Svizzera dal 2013. I suoi posti prescelti dopo il trasferimento sono la Svizzera centrale, Poschiavo e Basilea, dove lavora e cresce una famiglia. Il suo lavoro artistico √® alimentato da un continuo scambio tra linguaggio e materia, cos√¨ come da reminiscenze di un tempo in cui gli esseri pi√Ļ grandi dell’umanit√† governavano la sua vita. Ha studiato a Montreal (UQAM, Concordia University) e Glasgow (Glasgow School of Art). √ą stata insignita di diversi premi, tra cui l’anno di lavoro della Fondazione Frey-N√§pflin e il riconoscimento della Fondazione UBS, il premio Spot on, il premio Christina Spoerri e il premio della Lucerne Kunstgesellschaft. Le sue opere sono state esposte al Museum of Fine Arts Chur, Svizzera; Kunsthalle Basilea, Svizzera; Mayday, Basilea; Swiss Art Awards, Basilea; Darling Foundry, Montreal; l’Abrons Art Center, NYC; Tramway,Glasgow. Tra le sue recenti mostre personali ricordiamo: Kunstmuseum Luzern (2023) e al Kunsthaus Baselland (2022).

Monia Ben Hamouda (1991, Milano) √® un’artista visiva italo-tunisina che vive tra Milano e al-Qayrawan. Ha conseguito un BFA all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Le sue opere sono state esposte al Kunsthalle Wien, Vienna; MAXXI, Roma; MUDEC, Milano; FRAC Bretagne, Rennes; MUSEION, Bolzano; MACRO, Roma; La Casa Encendida, Madrid; ChertL√ľdde, Berlino; Kunsthalle Mainz, Mainz; Ar/ge Kunst, Bolzano. Attualmente √® finalista al Premio Maxxi Bvlgari 2024. √ą stata vincitrice del Vordemberge-Gildewart Foundation Grant (2024), dell‚ÄôItalian Council for Contemporary Art (2023), del Pollock-Krasner Foundation Grant (2022), dell’Art Business Accelerator Grant (2020) e del Ducato Contemporary Art Prize (premio speciale, 2021); √® stata inoltre finalista del Club Gamec Prize VI (2022). Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche quali: MAXXI, Roma; FRAC Bretagne, Rennes; MACRO, Roma; FRAC Corsica, Corsica.

INFORMAZIONI PRATICHE

Istituto Svizzero
Via del Vecchio Politecnico 3, Milano
Ingresso gratuito, nessuna registrazione richiesta

Orari di apertura:
Lunedì/Venerdì: H11:00-17:00
Giovedì: H11:00-20:00
Sabato: H14:00-18:00

Per informazioni stampa contattare: press@istitutosvizzero.it

SAVE THE DATE
Registrati a questo evento per ricevere una notifica via email

Conferma
* Campo richiesto