05.06.2023‚ÄĒ06.06.2023

Data Science

Conferenza, Digital Humanities, Roma/online

Ingresso: via Liguria 20

Dates
05.06.2023
06.06.2023
Location
Roma/online
Category
Conferenza, Digital Humanities
Information

Ingresso: via Liguria 20

L’Istituto Svizzero, in collaborazione con DH-CH Digital Humanities e l’Universit√† di Basilea, presenta la terza edizione dell’iniziativa interdisciplinare sulle Digital Humanities, che si svolger√† sia in presenza a Roma, sia online.
DH-CH2023 si concentra su Data Science e digitalizzazione del patrimonio culturale e prevede tre eventi pubblici: una keynote, una tavola rotonda e una conferenza sulla digitalizzazione 3D in collaborazione con Photoconsortium – International Consortium for Photographic Heritage.

KEYNOTE PUBBLICA

05.06.2023 H18:00-19:00
Peter Fornaro, Università di Basilea
Data Science in Arts and Humanities: What is useful data?
Partecipare a Roma, registrazione qui.
Seguire l’incontro su Zoom qui.

Negli ultimi anni si √® assistito a una transizione da archivi digitali chiusi a depositi di dati aperti. Anche l’interoperabilit√† √® diventata pi√Ļ importante con il tempo. Linked Open Data dimostra l’importanza dei metadati standardizzati e IIIF dimostra le qualit√† dei set di dati di immagini standardizzati. Ma quali sono le applicazioni tipiche di questi set di dati? L’intervento fornir√† una panoramica su questo argomento e mostrer√† l’importanza delle discipline umanistiche nel dominio digitale, non solo per la ricerca.

L’evento può essere fotografato e/o videoregistrato per scopi di archiviazione, educativi e promozionali, e per scopi promozionali correlati. Partecipando a questo evento, date il vostro consenso a essere fotografate/i e/o videoregistrate/i.

CONFERENZA PUBBLICA

06.06.2023 H09:30-13:15
3D in Cultural Heritage
Partecipare a Roma, registrazione qui.
Seguire l’incontro su Zoom qui.¬†

H09:30¬†‚Äē Apertura
Benvenuto: Istituto Svizzero e Università di Basilea
Benvenuto: Dr. Mauro Fazio, Ministero delle Imprese e del Made in Italy
Introduzione su¬†EUreka3D project¬†e tema dell’evento: Dr. Antonella Fresa

Sessione 1 ‚Äē Current¬†scenario in the cultural sector: the need for 3D content in good quality and reusable

H10:00 ‚Äē Valentine Charles, The new Data Space for Cultural Heritage

H10:20 ‚Äē Marinos Ioannides, The VIGIE Study for high quality 3D digitization

H10:40 ‚Äē Frederik Temmermans, Standardisation activities for 3Dmodalities ¬†

Discussione e domande
Pausa caffè

Sessione 2 ‚Äē Experiences¬†with projects for 3D in cultural heritage

H11:40 ‚Äē Vera Chiquet, Facilitating small CHI in digitization for 3D Models, a case study with the¬†Museum of Learning

H12:00 ‚Äē Ismo Malinen, 3D digitization of World Heritage Sites in Finland

H12:20¬†‚Äē Timothy Naessens, 3D digitization of sculptures in the context of GIVE Flemish¬†masterpieces project

H12:40 ‚Äē Ana Busom Arruebo, Giravolt, the National project for 3D digitization of Catalan heritage

Discussione e domande

H13:15¬†‚Äē Conclusione

La conferenza √® parte integrante dell’iniziativa DH-CH 2023 sulla Data Science ed √® realizzata dal progetto EUreka3D in collaborazione con il Digital Humanities Lab dell’Universit√† di Basilea e l’Istituto Svizzero. Il progetto EUreka3D √® cofinanziato dall’Unione Europea.


TAVOLA ROTONDA PUBBLICA

06.06.2023 H17:00-19:00
International Institutions in the Digital Age

Partecipare a Roma, registrazione qui.
Seguire l’incontro su Zoom qui.

La comunit√† accademica mondiale deve gran parte del suo sviluppo al contributo delle scuole e delle accademie internazionali, in particolare quelle di Roma. Queste istituzioni hanno favorito le connessioni tra campi storici e accademici, fornendo al contempo una piattaforma di scambio con le comunit√† accademiche locali. Nell’odierna era digitale, si assiste a un crescente spostamento verso il materiale digitalizzato apertamente disponibile. Ma come influiscono questi cambiamenti nelle pratiche di ricerca e i progressi tecnologici sul funzionamento di questi centri? Come si posizionano in tempi di connettivit√† digitale e cosa cambia la digitalizzazione per le istituzioni che rimangono in loco?
Per esplorare queste domande, siamo lieti di annunciare una tavola rotonda che vedr√† la partecipazione di rinomate/i studiose/i come la prof.ssa Regine Hunziker-Rodewald (Universit√† di Strasburgo), e Andrei Aioanei (Universit√† di Strasburgo), oltre a rappresentanti di istituti e scuole fondamentali, tra cui la Bibliotheca Hertziana (Dr. Alessandro Adamou), la British School at Rome (Prof. Rapha√ęle Mouren), Istituto Storico Germanico di Roma (Dr. J√∂rg Hoernschemeyer)¬†e l’Istituto Svizzero (Dr. Maria B√∂hmer).¬†

Moderazione: Prof. Tobias Hodel, Digital Humanities, Università di Berna