06.09.2023‚ÄĒ19.10.2023

Romaeuropa Festival

Dance, Performing arts, Roma
Dates
06.09.2023
19.10.2023
Location
Roma
Category
Dance, Performing arts

Nell’ambito della trentottesima edizione del¬†Romaeuropa Festival 2023 (06.09.2023-19.11.2023), l’Istituto Svizzero √® lieto di supportare le partecipazioni della danzatrice e coreografa Anna Marija Adomaityte e del coreografo Sidi Larbi Cherkaoui.

Maggiori informazioni, programma completo e biglietti qui.

Sidi Larbi Cherkaoui
Ballet du Grand Th√©√Ętre de Gen√®ve
UKIYO-E
06-07.09.2023 H21:00
Cavea – Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone

Il coreografo Sidi Larbi Cherkaoui invita a esplorare la bellezza creata dall‚Äôessere umano, la sua capacit√† di reagire alle continue mutazioni e fratture del presente: per questa meditazione si √® rivolto al Giappone e in particolare all‚ÄôUkiyo-e (letteralmente: immagini del mondo fluttuante), movimento culturale volto a ritrarre la vita quotidiana e i paesaggi urbani dell‚Äôera Edo (1603-1868). Impetuosa risulta la coreografia firmata per il Ballet du Grand Th√©√Ętre de Gen√®ve (di cui Larbi √® attualmente direttore artistico): 18 interpreti in scena per dare vita a un‚Äôopera contemporanea in cui le composizioni di Szymon Brz√≥ska e Alexandre Dai Castaing si fondono ai suoni della tradizione, interpretati dal maestro dei Taiko, compositore e cantante Shogo Yoshii.¬†Larbi mescola culture ed estetiche, danza contemporanea ed elementi visivi della tradizione nipponica e trascina il pubblico nel suo ‘mondo fluttuante’ per raccontare l‚Äôimpermanenza della vita, la sua fugacit√†, la capacit√† dell‚Äôessere umano di celebrare la bellezza anche nei momenti di crisi.

Sidi Larbi Cherkaoui¬†debutta come coreografo nel 1999 con il musical contemporaneo di Andrew Wale, Anonymous Society. Da allora, il coreografo e danzatore belga ha realizzato oltre 50 pi√®ce aggiudicandosi numerosi premi, tra cui due Olivier Awards, tre Ballet Tanz come miglior coreografo (2008, 2011, 2017) e il Premio Kairos (2009) per il suo talento artistico e la sua ricerca del dialogo interculturale. Ha fondato la sua compagnia Eastman, residente al DE SINGEL International Arts Centre di Anversa. Nel 2015 ha diretto la sua prima produzione teatrale Pluto, e ha curato i movimenti per l‚ÄôHamlet di Lyndsey Turner con Benedict Cumberbatch al Barbican Centre di Londra.¬†A partire dal 2015 √® stato direttore artistico del Royal Ballet Flanders per il quale ha creato Fall (2015), Exhibition (2016) e Requiem¬†(2017). Nel 2019 si √® aggiudicato una nomination ai Tony Award con il suo debutto coreografico a Broadway per lo spettacolo musicale di Alanis Morissette. √ą artista associato al Sadler‚Äôs Wells di Londra e al Th√©atre National de Bretagne (Rennes). A partire dalla stagione 2022-2023 dirige il Balletto del Grand Th√©√Ętre de Gen√®ve.

Sidi Larbi Cherkaoui √® sostenuto da¬†Flanders State of the Art, con il patrocinio dell’Ambasciata del Belgio. Il Ballet du Grand Th√©√Ętre de Gen√®ve √® sostenuto dalla Repubblica e Cantone di Ginevra, con il sostegno della citt√† di Ginevra, il patrocinio dell’Ambasciata di Svizzera in Italia e in collaborazione con l’Istituto Svizzero.

Anna Marija Adomaityte
‘Pas de deux’
19.10.2023 H19:00
Mattatoio

Anna-Marija Adomaityte¬†ha costruito il proprio percorso artistico indagando e sfidando le differenti forme di ¬ęviolenza sociale¬Ľ. Con tale presupposto nasce anche il suo Pas de deux, una sfida alle rappresentazioni classiche del duetto. Su uno sfondo blu intenso un uomo e una donna compiono i gesti di una coreografia di coppia. Il pubblico ascolta il loro respiro, percepisce i movimenti impazienti dei corpi, osserva gli sguardi affievolirsi.¬†I movimenti frenetici si tramutano presto in stanchezza e mettono a rischio la stessa pi√®ce. Il Pas de deux di Adomaityte sembra liberarsi dal romanticismo retorico e opprimente, dalla sua imposizione, lasciando emergere ci√≤ che √® sotteso o taciuto.

Anna-Marija Adomaityte¬†incentra la sua ricerca coreografica sulle diverse forme di violenza sociale e su come il corpo reagisce a esse. Nata in Lituania e oggi residente a Ginevra, ha studiato danza contemporanea presso La Manufacture (Haute √©cole des arts de la sc√®ne) prima di sviluppare diversi progetti di danza con la sua compagnia A M A. La sua prima creazione da solista, Workpiece, √® stata presentata in Lituania, Svizzera e Francia. Il suo nuovo progetto di danza, Pas de deux, esplora il modo in cui le norme sociali influenzano la relazione amorosa di una coppia. Pas de deux √® stato presentato in anteprima a La B√Ętie ‚Äď Festival de Gen√®ve fin 2021. Attualmente Anna-Marija Adomaityte¬†¬†√® artista associata presso L‚ÄôAbri-Gen√®ve. Ha inoltre conseguito un Master in Belle Arti presso l‚ÄôECAL (√Čcole cantonal d‚Äôart de Lausanne).

Con il sostegno internazionale della Repubblica e Cantone di Ginevra, con il sostegno della citt√† di Ginevra, il patrocinio dell’Ambasciata di Svizzera in Italia e in collaborazione con l’Istituto Svizzero.