28.11.2020

Raffaela Naldi Rossano

Arte, Performance, Milano

Posticipato

Information

Biography

Dates
28.11.2020
Location
Milano
Category
Arte, Performance
Information

Posticipato

A partire dall’autunno 2020 ripercorriamo lo stato dell’arte, del mondo e dell’anima attraverso una serie di appuntamenti regolari, tra i quali screening, dialoghi, listening o workshop. STATE OF MIND/STATO D’ANIMO si nutre anche della recente esperienza della pandemia e del lockdown, che ci ha insegnato, tra le altre cose, che leggere apre mondi, che le persone possono essere vicine anche su Zoom, o che prendersi cura di se stessi e degli altri è salvifico. Inoltre, se da una parte questo periodo ci ha ricentrato su noi stessi, dall’altra ha sensibilizzato i nostri occhi a nuovi e rivalutati aspetti della vita: il nostro stato d’animo e lo stato del mondo. Riflettiamo sui temi che ci riguardano e ai quali vogliamo dedicarci; ci interroghiamo sulle cose che possiamo fare e su ciò che vogliamo imparare, ci chiediamo in quale mondo viviamo e a quali condizioni vogliamo lavorare. Siamo convinti che l’arte e la cultura siano fondamentali in questo contesto, in quanto si pongono domande, oltre a fornire spunti di riflessione.

Gli eventi di STATE OF MIND/STATO D’ANIMO si legano al programma espositivo dell’Istituto Svizzero, non senza attingere da altri temi. Il progetto vedrà la partecipazione di artisti e altri attori del mondo dell’arte provenienti non solo dalla Svizzera, ma anche dall’Italia e dal resto del mondo.

 

Raffaela Naldi Rossano (nata 1990) vive e lavora a Napoli. Attraverso l’attivazione di processi di trasformazione, investiga le nuove possibili relazioni e forme dell’intimità, sia psicologica, sia socioeconomica. Le sue installazioni – che incorporano diversi media, da oggetti trovati a video, da sculture a suoni, da testi a performance – sono concepite come “spazi di mezzo” in cui il significato di storie nascoste e soppresse viene ricreato ed esposto. Dopo la laurea in Psicologia, Naldi Rossano ottiene un MA in Fotografia nel 2016 presso la Goldsmiths, Università di Londra, con una ricerca sull’identità post-istorica e la trasmissione intergenerazionale dal titolo Say Hello Back to a Phantomatic Present: Perform Heritage and Inhabit History. Attualmente sta lavorando a un progetto filmico che è anche ricerca, intitolato Tessitura/Warp, attorno al mito della Sirena Partenope – il mito fondativo della città di Napoli – utilizzato come uno spazio condiviso e un contenitore per le confessioni. Lo scopo del progetto consiste nel riscrivere metaforicamente le mitologie fondative dei luoghi di culto di Suditalia e Grecia, per conferire un ruolo di primo piano alle figure femminili e alle storie alternative alla ricostruzione accademica, alla mitologia e alla religione.
Fondatrice della piattaforma Residency 80121 a Napoli, Raffaela Naldi Rossano partecipa all’edizione 2020 della Quadriennale di Roma. Tra le sue recenti esposizioni: Waves between Us, Fondazione Sandretto, Guarene, I Confess, der TANK, Basel (2019); Doing Deculturalization, Museion, Bolzano (2019); Partenope, Aetopoulos, Athens (2019); May the Bidges I Burn Light the Way, Manifesta 5x5x5, Palermo (2018).

 

Le modalità di partecipazione saranno rese disponibili a breve.

 

SAVE THE DATE
Registrati a questo evento per ricevere una notifica via email

Conferma
* Campo richiesto