ITA



Residenze
L’Istituto Svizzero di Roma, dalla sua fondazione nel 1949, promuove la formazione di giovani artisti e ricercatori offrendo loro la possibilità di una residenza a Roma. Sulla scia di questa tradizione l’ISR offre, all’interno del suo programma di residenze, la possibilità di seguire un programma transdisciplinare costituito da un percorso di attività di ricerca, creazione e formazione tra diverse discipline e pratiche scientifiche e artistiche per dodici artisti e ricercatori selezionati ogni anno. In tale ambito l’Istituto Svizzero di Roma bandisce un nuovo concorso per dodici posti di residenti a Villa Maraini da settembre 2017 a luglio 2018.

Condizioni di ammissione
Il concorso si rivolge ad artisti/e delle arti visive, design, architettura, letteratura, danza, teatro, musica, ecc. e a ricercatori/trici di scienze umane, sociali e naturali che desiderano svolgere le loro ricerche a Roma affrontando in parallelo campi di studio e sperimentazioni che superano i confini tradizionali tra le discipline scientifiche e pratiche artistiche.
Il concorso è aperto a cittadini/e svizzeri/e, ai residenti in Svizzera, o a chiunque abbia comprovati legami con istituzioni culturali o scientifiche svizzere.
Per semplificazione è stato utilizzato a volte il genere maschile ma il concorso s’intende aperto ad artisti e ricercatori di entrambi i sessi.
I candidati dovranno presentare un progetto di ricerca personale o un programma di lavoro che necessiti o giustifichi un soggiorno a Roma e/o s’inserisca nel programma transdisciplinare.
La durata del soggiorno è di circa 10 mesi (dal 11 settembre 2017 al 2 luglio 2018).
Limite di età: 40 anni alla scadenza del bando di concorso.

Condizioni di partecipazione
La residenza implica, oltre al progetto personale, la partecipazione attiva al programma. Quest’ultimo offre ai ricercatori e agli artisti un arricchimento
delle loro ricerche e delle loro pratiche fondato sullo scambio tra discipline scientifiche e artistiche, il confronto tra pratiche, gli atelier, gli incontri e i contributi di ricercatori e artisti affermati. Il programma si svolgerà principalmente in italiano e inglese, per circa venti giorni suddivisi in diversi appuntamenti tra ottobre 2017 e giugno 2018. I temi del programma saranno definiti dalla Direzione, in base ai candidati selezionati, a partire da giugno 2017.

Alloggio e finanziamento
Ogni residente beneficia dell’ospitalità a Villa Maraini, sede dell’Istituto Svizzero (alloggio, pranzo, una postazione di lavoro in biblioteca o un atelier per gli artisti). I residenti, da parte loro, devono procurarsi autonomamente un contributo per le ulteriori spese di sostentamento a Roma: gli artisti si rivolgeranno a tal fine ai cantoni, alle città o a fondazioni, i ricercatori al Fondo nazionale svizzero o a fondazioni.
I residenti che non siano riusciti a ottenere un finanziamento, malgrado tentativi documentabili, riceveranno dall’Istituto Svizzero un sostegno di 1.500 CHF al mese per la durata della loro residenza.

Processo di selezione
Le domande di ammissione devono essere inviate non oltre il 6 febbraio 2017.
I candidati selezionati dalle rispettive commissioni artistica e universitaria saranno invitati a un colloquio con la giuria tra il 27 e il 28 marzo 2017.
I risultati della selezione saranno comunicati a inizio maggio 2017 e una riunione dei futuri residenti è prevista nel mese di giugno in Svizzera.

Materiali per la domanda di ammissione
- Domanda di ammissione debitamente compilata
- Lettera di motivazione
- Curriculum vitae
- Descrizione del progetto di ricerca personale
- Due lettere di raccomandazione
- Dossier artistico elettronico per i candidati artisti

Scarica il bando