ITA
< Indietro

Media, Politica, e Populismo

Roma 27 10 - 1 12

Come giudicare in materia di politica? Come esprimere un giudizio in quanto giudizio politico? E come si manifestano entrambi i casi nell’ambiente creato dai media contemporanei? L’Europa ha recentemente assistito all’intensificazione del populismo nazionalista, tanto nell’espressione del voto elettorale, quanto nelle iniziative anti-immigrazione, anche referendarie. Questo ciclo di conferenze mira a interpretare il conclamato incremento del populismo sullo sfondo del complesso intreccio tra media e politica. In particolare, il ciclo si propone di interrogare la mediatizzazione del giudizio politico e dello spazio pubblico in Svizzera, in Italia, così come in altri paesi europei.

A questo scopo, le tre conferenze affronteranno tre differenti ordini di questioni. Il primo concerne i modi di comprendere l’argomentazione populista e il populismo nazionalista, chiedendosi da dove vengono e che ruolo abbiano in questo i mezzi di comunicazione, sempre più invasivi e digitali, e al tempo stesso sempre più commercializzati. Seconda questione: come è costruita l’argomentazione populista? E come viene condotta nei media, tanto in quelli convenzionali quanto in quelli “social”? Possiamo cogliere delle differenze regionali o nazionali nella retorica populista, come anche nella sua copertura e riproduzione mediatica? In terzo luogo: quale futuro (digitale) possiamo ipotizzare per forme alternative di giornalismo, sia esso informativo, investigativo o corporativo, in uno scenario dominato dall’intreccio di informazione istantanea, polarizzazione politica, e commercializzazione onnipresente? In che modo il giornalismo intende reinterpretare il proprio ruolo per far fronte alla “sfida populista” (Kriesi 2014)?

Ciascuna conferenza riunisce importanti studiosi e giornalisti di lunga data per discutere queste ed altre questioni inerenti al tema. Un’attenzione particolare sarà dedicata alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti, previste per Novembre 2016, elezioni che potrebbero riconfigurare il quadro politico europeo. Partecipano Daniele Albertazzi (Università di Birmingham) Giuliano Bobba (Università di Torino) Alain Bovet (HEG, Neuchâtel) Federico Bragagnini (swissinfo, Berna) Marcel Burger (Università di Losanna) Emiliana De Blasio (Centre for Media and Democratic Innovations, LUISS Roma) Pietro Del Soldà (RAI Radio 3 / Sapienza Università di Roma) Carlo Freccero (RAI - Radiotelevisione italiana) Hanspeter Kriesi (European University Institute) Jan-Werner Müller (Università di Princeton) Sophie Nedjar (Article60) Linards Udris (Università di Zurigo) e altri invitati.

Le conferenze e le tavole rotonde sono pubbliche. Le lingue saranno italiano, inglese e francese, con servizio di traduzione simultanea.



Programma

I - Giovedì, 27 ottobre 2016
Nuovi media, nuovi populismi? Circostanze del giudizio politico

Con Giuliano Bobba, Carlo Freccero, Jan-Werner Müller, Linards Udris

II - Martedì, 15 novembre 2016
Populismo mediatizzato: una ridefinizione dell’argomentazione politica?
Con Daniele Albertazzi, Alain Bovet, Marcel Burger, Emiliana De Blasio, Cédric Terzi

III - Giovedì, 1 dicembre 2016
Ripensare il giornalismo di fronte alla “sfida populista”. Forme innovative e futuri digitali