ITA
< Indietro

Le nomenclature stilistiche a confronto
con l'oggetto

Roma 28 02

Costruzione e decostruzione del linguaggio della storia dell'arte
Workshop di ricerca in storia dell'arte - 24-26 ottobre 2018

Candidature entro il 28 febbraio 2018

_____

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici e l’Istituto Svizzero di Roma organizzano dal 24 al 26 ottobre un workshop di ricerca sul tema del vocabolario stilistico. Nell’ottica di innovare la configurazione tradizionale del convegno e al fine di elaborare un nuovo approccio nei confronti di questa tematica, proponiamo di riunire per tre giorni a Roma un gruppo di ricercatori affermati su invito e un gruppo di dottorandi selezionandoli tra le candidature ricevute.

Se da un lato la storia dell’arte adotta una prospettiva sempre più globale, rielaborando in toto la maniera di teorizzare e di insegnare la disciplina, dall’altro il workshop si propone di condurre una riflessione sui concetti dello stile e delle epoche che hanno forgiato il campo di studi, nonché sulla loro pertinenza attuale. Quali furono la storia, gli usi e la critica legati a espressioni quali “antico”, “realismo”, “moderno”, “contemporaneo” o “avanguardia”, termini il cui impiego è stato continuo e al contempo incessantemente ambiguo?
Alternando il dibattito ad analisi condotte direttamente sul campo, frutto dell’osservazione degli oggetti stessi, il workshop non si limiterà ad affrontare le costruzioni lessicali trasmesse dalla storiografia, bensì si proporrà di raffrontare tali rappresentazioni alla realtà degli oggetti artistici (che si tratti di dipinti, sculture, oggetti decorativi oppure complessi architettonici), interrogando i diversi valori e significati culturali insiti nella materialità stessa dell’opera d’arte.

Organizzazione
Ciascun partecipando, dottorando o ricercatore affermato, è tenuto a far pervenire al comitato scientifico un saggio di circa 30.000 caratteri che approfondisca nel dettaglio il tema della propria ricerca. Nelle settimane precedenti la manifestazione il saggio sarà condiviso con tutti i partecipanti.
Nel corso del seminario, il ricercatore dovrà presentarne gli elementi salienti della sua ricerca ai partecipanti (gli interventi avranno una durata di quindici minuti e saranno seguiti da una discussione sull’argomento affrontato).
Le sessioni di lavoro si alterneranno a visite presso monumenti e istituti culturali a Roma.
Il convegno si svolgerà in francese, italiano e inglese: ciascun partecipante potrà esprimersi in una delle suddette lingue e dovrà certificare al comitato organizzatore una conoscenza sufficiente delle tre lingue di lavoro del convegno, in quanto non è previsto un servizio di traduzione.
Gli articoli/saggi saranno raccolti all’interno di una pubblicazione scientifica sul tema.

Invito a partecipare
Il presente Invito a partecipare è rivolto ai dottorandi e ai giovani dottori in Storia dell’Arte il cui ambito di ricerca sia pertinente al tema del workshop. Le proposte di comunicazione (i saggi) dovranno essere inviate entro il 28 febbraio 2018 ed essere accompagnate da:

- un testo di 5.000 caratteri che presenti il progetto del saggio, corredato dai riferimenti bibliografici;
- il CV, l’elenco delle pubblicazioni e una biografia sintetica dell’autore della lunghezza massima di 2.000 caratteri;
- un campione di quindici pagine fra le migliori redatte dal candidato (reading sample) e tratte da una pubblicazione a sua scelta.

I partecipanti saranno informati dell’esito della selezione nel mese di marzo 2018.

Ai fini della redazione del saggio, ai dottorandi e ai giovani dottori selezionati sarà offerta l’opportunità di soggiornare per una settimana presso l’Accademia di Francia a Roma o presso l’Istituto Svizzero di Roma. Le date del soggiorno saranno da concordarsi con questi ultimi. Le spese di trasporto si intendono a carico dei partecipanti.
Le proposte dovranno essere inviate a mezzo di posta eletronica, indicando nell’oggetto dell’e-mail la dicitura “nomenclatures stylistiques” all’indirizzo patricia.celli@villamedici.it
 

Comitato organizzatore:
Jérôme Delaplanche (Accademia di Francia a Roma – Villa Medici)
Valérie Kobi (Istituto Svizzero di Roma)

Comitato scientifico:
Simon Baier (Universität Basel)
Claudia Conforti (Rome, Università di Tor Vergata)
Jérôme Delaplanche (Académie de France à Rome – Villa Médicis)
Maarten Delbeke (ETH Zürich)
Michèle-Caroline Heck (Montpellier, Université Paul Valéry)
Valérie Kobi (Istituto Svizzero di Roma)
Sarah Linford (Rome, Accademia di Belle Arti)
Christian Michel (Université de Lausanne)
Caroline van Eck (University of Cambridge)
Tristan Weddigen (Bibliotheca Hertziana, Max-Planck-Institut für Kunstgeschichte).